Giornata Internazionale dei Migranti: gli studenti dell’IIS Cariati testimonial di pace e solidarietà

Giornata Internazionale dei Migranti: gli studenti dell’IIS Cariati testimonial di pace e solidarietà

Nell’ambito della collaborazione avviata con i responsabili del Progetto Sarepta PROG 36 FAMI e considerato il progetto “Scuola Amica Unicef”, inserito nel PTOF e fortemente voluto dalla dirigente scolastica Sara Giulia Aiello, lunedì 18 dicembre 2023 ha avuto luogo, presso il palazzetto dello sport del Liceo, l’evento “La pace ci rende tutti fratelli…Mettiamoci in gioco”. Inserito all’interno di un percorso formativo più ampio dal titolo “Diversità, pregiudizio, discriminazione e sviluppo di nuove competenze in tema di inclusività: Giovani contro le discriminazioni” pensato e sviluppato dalla professoressa Daniela Mancini, l’evento ha coinvolto gli studenti e le studentesse dell’IIS Cariati e i giovani MSNA del centro di prima accoglienza “Casa di Don Alessandro”. Improntato su Didattica Laboratoriale e Orientativa e ricorrendo a tempi e spazi flessibili e alle opportunità offerte dall’autonomia scolastica, ha promosso un approccio alla conoscenza mediante i metodi espressivi (Didattica della corporeità attraverso attività motorie e ludico-sportive, Arte cooperativa come la musica e la danza) e i metodi narrativi coinvolgendo nell’apprendimento le dimensioni profonde dell’essere umano, attraverso l’esperienza dei sensi, la sollecitazione della corporeità e del movimento, l’uso dell’intuito, la rielaborazione delle memorie e dei valori e la loro traduzione in linguaggi alternativi. Stimolati nella piena realizzazione delle loro potenzialità individuali e di gruppo dai coach Leonardo Donnici e Rosina Franco, professori di Scienze Motorie e Sportive dell’Istituto, i ragazzi, nel rispetto delle più diverse sfaccettature dell’essere, si sono esibiti in un triangolare di calcio a cinque arbitrato dall’arbitro federale Leonardo Trovato che ha visto competere le squadre degli indirizzi Liceo, Iti e Ipsseoa. Emozionante la cerimonia di premiazione con il trofeo sollevato dalla squadra del Liceo; a consegnare le medaglie a tutti i partecipanti la madrina della manifestazione, la DS Sara Giulia Aiello. A seguire, il Cerchio dell’Amicizia, un enorme cerchio di panno colorato con i colori della Pace e condotto dalla professoressa Assunta Romano, ha fatto da cornice alle letture di un brano tratto dall’enciclica “Fratelli tutti “ di Papa Francesco; gli studenti e le studentesse coadiuvati dai docenti di Lingue straniere Dina Gangale, Viviana Amato, Maria Loria e Lucrezia Bloisi, lo hanno letto a turno in Inglese, Spagnolo e Tedesco; infine, ha concluso un giovane msna che ha letto il messaggio in Francese. A rappresentare l’Unicef, partner dell’evento, sono state presenti le referenti territoriali Gemma Branca, Carmela Santoro e Maria Rosaria Galati con le quali sin dall’anno scorso l’IIS Cariati ha iniziato la collaborazione attraverso il progetto “Adotta una pigotta”. In onore dei ragazzi della “Casa di Don Alessandro” è stata eseguita dagli stessi, insieme agli studenti e alle studentesse dell’Ipsseoa, una bella coreografia di celebrazione della vita e della speranza sulle note di “Jerusalema”, canzone in lingua venda, dialetto bantu parlato in una regione settentrionale del Sud Africa. Un intermezzo musicale col pezzo “I know I’ve been” è stato offerto dalla potente voce della studentessa Aurora Via, mentre, ad aprire e chiudere la manifestazione con alcuni pezzi natalizi, è stata la band degli “Enigma” composta dalle studentesse Maria Donnici, Rossella Scigliano e Stefania Cittadino, il tutto miscelato al service dallo studente Emanuele Linardi. Un ricco buffet di dolci è stato, infine, offerto dalle studentesse delle classi IIA e IIB del Liceo Scientifico.

Prof.ssa Daniela Mancini